Un libro di Enzo Bianchi

Pochi saggisti hanno il dono di una scrittura allo stesso tempo sintetica e profonda. Enzo Bianchi, priore e fondatore del monastero di Bose, è uno di questi e il suo ultimo libro Per un’etica condivisa (Einaudi) è un contributo intelligente al dialogo tra credenti e non credenti, al "confronto nella mitezza" che chiarisce l’apporto dei cristiani, oggi, alla laicità e svela le tentazioni "idolatriche" di un certo modo di utilizzare il cattolicesimo e di piegarlo a religione civile e il rischio di sottometterne la dimensione profetica ed escatologica esclusivamente all’orizzonte etico o a quello, ideologico, dell’identità. Tra le parole più ricorrenti di queste cento pagine pluralità e polis.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...