Documenti prego

Tra le tante cose belle e simpatiche (e a volte pure inquietanti) di Facebook, come compagni di scuola di 20 anni prima, ex studenti, amici vecchi e nuovi, apparizioni di ex fidanzate, materializzazioni di ex incubi di vario tipo, foto di gente con 40 chili in più, ce ne sono anche alcune fastidiose. Tra queste le identità collettive, cioè profili non di persone ma di gruppi di persone che si presentano senza la foto di un singolo e senza un nome di persona. A dire il vero la cosa fastidiosa non è questa. Perchè quando una persona in carne ed ossa, che tu conosci, anche solo tramite Facebook ti "presenta" una "identità collettiva", allora tu sai più o meno di chi si tratta e hai sempre un referente per chiedere informazioni. Ma ci sono "richieste di amicizia" di identità collettive che si presentano da sè e che di solito rimandano a blog di gruppo o siti vari. La cosa può essere interessante, ma quando chiedi "perchè avete scritto a me?" e ti rispondono "Ci piaceva la tua faccia", o "A caso", o "E’ una specie di spam, ma ti abbiamo visto tra gli amici di un nostro amico" (spammato anche lui immagino) allora diventa imbarazzante. E diventa insopportabile quando chiedi almeno il nome di chi ti sta scrivendo, così tanto per non sentirti solo un obiettivo di marketing, e la risposta di solito è "Siamo un gruppo, il mio nome non conta, facciamo un po’ a turno". Dal momento in cui accetti l’amicizia l’identità collettiva ti manda allora messaggi continui di link al proprio blog o gruppo, si inserisce a sproposito nei tuoi "botta e risposta" per catturare attenzione, commenta sempre a sproposito il tuo "stato" per fare audience. Quando al trentesimo link, tanto per umanizzare il rapporto chiedi "Che ne pensi del mio blog" e loro (lui, essi, ella, ma chi sono?!) ti dicono "Ah perchè? Hai un blog?", a quel punto la tentazione di cancellare l’amicizia è forte (tanto loro non se ne accorgono). Poi non lo fai, chi lo sa, magari a un certo momento ci sarà una "fase 2" e avranno una trovata di marketing interessante. Nel frattempo ragazzi, almeno un nome, vi prego, una città, una chiacchiera senza link, una faccia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...