Un dettaglio terminologico

In base alle leggi europee sarebbe toccato a Malta, ma per motivi umanitari abbiamo deciso di far sbarcare in Sicilia "la nave degli immigrati clandestini". Sentito al telefono, il ministro Frattini ha risposto più o meno così al giornalista. Certo non cambia di nulla la situazione, è un puro dettaglio terminologico, ma chi si trova in acque internazionali e va alla deriva si può già definire "immigrato clandestino"? Non c’è bisogno almeno che si trovi nel territorio o nelle acque del Paese che lo definisce come tale? Le versioni on line di Repubblica e Corriere usano più correttamente il termine "migranti".

Annunci

One thought on “Un dettaglio terminologico

  1. sarà anche un “dettaglio terminologico”, ma spesso sono proprio questi che identificato l’interlocutore… o no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...