Nicodemi

A Milano e Torino c’è il Festival Internazionale della musica (MiTo) e ieri ho sentito in sant’Ambrogio una delle messe scritte da Pierluigi da Palestrina. Mi è sembrata curiosa la coincidenza della messa con la lettura del Vangelo di Giovanni 3, 1-21, che riporta l’episodio di Nicodemo, il sacerdote del sinedrio che una notte, per non farsi vedere, va a parlare con Gesù perchè vuole conoscerlo. La coincidenza sta nel fatto che il Palestrina è un musicista della Controriforma, uno dei periodi di minore libertà religiosa. E veniva chiamato in quel periodo nicodemismo  l’atteggiamento di chi si conformava alla religione dominante, pur magari aderendo interiormente a un’altra fede. Buoni cattolici esteriormente che invece si sentivano vicini a luteranesimo o calvinismo, e viceversa. La coincidenza finisce qui. Ma mi ha fatto pensare che viviamo ancora in tempi di nicodemismo, in cui molti difendono pubblicamente posizioni in cui non credono, aderiscono a opinioni di gruppi, a pensieri di squadra e di scuola. Talvolta lo si fa per difendersi, molto più spesso per lucrarne un qualche guadagno. Spesso si tratta semplicemente di cinismo, ma qualche nicodemo c’è di sicuro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...