Io amo la Lucania (e odio i colpi di regione)

Magdi Cristiano Allam ama la Lucania e ci sarà sicuramente un motivo per cui chiama Lucania ciò che oggi ufficialmente si chiama Basilicata. Che la ami davvero lo spiega nel sito "Io amo l´Italia", in cui si appella ai Lucani "credenti nella Verità e amanti della Libertà". La cosa noiosa del discorso è che parla quasi solo di come Berlusconi lo abbia prima candidato e poi scaricato, ma di come lui abbia deciso di candidarsi ugualmente. Più interessante quando propone al primo punto del programma il cambiamento del nome della regione da Basilicata a Lucania, appunto. Il sogno palingenetico è evidente anche nelle parole finali dell`appello, in cui Allam dichiara: " A prescindere dall’esito delle elezioni, ho deciso che la Lucania è la mia terra e che voi siete il mio popolo". E prosegue: "Prenderò casa qui in mezzo a voi e condividerò con voi tutto il percorso che prima o dopo ci donerà la Verità e la Libertà, consentendoci finalmente di essere pienamente noi stessi a casa nostra". Nei Salmi, il cui stile viene qui palesemente ripreso, a parlare così sarebbe l´Oracolo del Signore. Magdi Cristiano mi è simpatico, mi piacerebbe vederlo alle prese con il governo di una regione, gli auguro canti di giubilo e vittoria nelle tende dei giusti, popolo lucano faciente et acclamante.
Non auguro invece la vittoria neppure per scherzo né a Formigoni, né a Errani, presidenti uscenti di Lombardia e Emilia Romagna (PDL e PD), per il semplice motivo che è ormai sempre più evidente che secondo la legge non potrebbero ricandidarsi. Direi che si tratterebbe di un "colpo di regione", se non proprio di stato, ma in ogni caso, come scrive La Stampa (mentre gli altri giornali, le tv, e i segretari di partito tacciono in accordo bipartisan), il potere mostra la sua faccia, "ed è una faccia bella tosta".
Annunci

One thought on “Io amo la Lucania (e odio i colpi di regione)

  1. Magdi Allam sembra uno che abbia comprato un manuale del politico populista comprato in un autogrill e lo stia applicando alla lettera, diabolicamente convinto che applicando poche semplici regole sia possa fare leva sull’inconscio delle masse. Io dico che lo voteranno in quattro gatti, perché c’è un limite a tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...