L’inferno sono gli altri

Non sono riuscito a trovare il discorso integrale di Mons. Scicluna in cui dice, riportato da tutti i giornali, che per i preti pedofili "l’inferno sarà più terribile". Le citazioni di Scicluna chiamerebbero una serie di riflessioni, che però non faccio non essendo riuscito a leggere il discorso nella sua interezza. Una cosa però la si può dire. Dopo la morte, la chiesa non ha alcuna giurisdizione sull’inferno e neppure sul paradiso. Per il purgatorio le cose stanno diversamente. E fu inventato proprio per questo, 1000 anni dopo Cristo. Anche la scomunica, per esempio, cessa una volta che lo scomunicato muore, né la chiesa può vincolare Dio nel suo giudizio. Quindi l’affermazione di Scicluna è importante, dal punto di vista retorico e politico, per così dire, ma teologicamente del tutto impropria. In attesa di risolvere la questione sull’al di là, io insisterei sulla giustizia terrena.

Annunci

2 thoughts on “L’inferno sono gli altri

  1. Questo é il paradosso da cui nacque la buffa pellicola Dogma di Kevin Smith, ma la verità é che il teologo non prescrive ma descrive. Interpreta, sovrinterpreta, ventualmente inventa (cioé mente descrivendo), ma non decide come stanno le cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...