Scontri a distanza

Stando così le cose, Sarkozy molto difficilmente riuscirà a vincere le prossime elezioni. I sondaggi lo danno addirittura al di sotto di Fillon, gli scandali che hanno colpito il ministro Woerth lo stanno ormai lambendo, la sede del suo partito è stata perquisita, la sua campagna "sicurezza" con l’espulsione indiscriminata dei Rom è stata percepita dall’opinione pubblica esattamente per quello che è, un tentativo di uscire in qualche modo dall’angolo. In più in queste settimane lo scontro politico e sociale è altissimo per la nuova legge sull’età pensionabile (40 anni di contributi non bastano più), che tocca un caposaldo psicologico del welfare francese. Da parte socialista, dopo la vittoria schiacciante alle regionali di qualche mese fa lo scontro a distanza è tra la presidente del partito (posto soffiato alla Royal), Martine Aubry (figlia di Jacques Delors), naturale candidata a sfidare Sarkozy, e appunto Ségoléne Royal, presidente di regione e sconfitta proprio da Sarkozy alle ultime elezioni presidenziali. Beh, ieri sera la Royal in una popolare trasmissione giornalistica ha dimostrato di essere ancora "presidenziale", mostrando una grande padronanza della materia pensionistica, del mondo del lavoro, delle leggi europee, dei processi economici, ma soprattutto sfoderando un linguaggio "socialista" e mitterandiano impressionante. Più che la mossa di Sarkozy, sono ora curioso di vedere quella della Aubry: una delle due sarà presidente. (Qui la trasmissione televisiva).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...