I cowboys sono animali veloci

Ognuno ha una frase che sogna di dire da tutta la vita. Io per esempio a 15 anni ho visto un concerto di De Gregori in cui lui se ne andava salutando il pubblico con un "grazie ragazzi, arrivederci…" che solo lui poteva dire, mezzo principe e mezzo cow boy (poi allora cantava "i cowboys vanno a cavallo"). E insomma, io per anni ho sperato di fare un concerto per poter dire "grazie ragazzi, arrivederci…", penso anche di averlo detto qualche volta davanti allo specchio. Purtroppo il concerto non l'ho mai fatto, anche perchè non sono un musicista e probabilmente la frase mi sarebbe uscita male, come tutte le cose che uno aspetta di fare e se le prepara troppo. Per esempio qualche mese fa Beppe Grillo a un'audizione parlamentare si era evidentemente preparato una frase che voleva dire chissà da quanto e con chissà che sdegno, e cioè che Berlusconi aveva arruolato in parlamento i suoi avvocati, i suoi amici e "qualche zoccola". Il video lo trovate qui. Solo che a un certo momento si è reso conto della pesantezza della cosa e ha detto sommessamente "scusate il termine". Insomma, frase storica pensata e ripensata, rovinata da una timidezza dell'ultimo secondo. Ecco, a me la frase di Verdini di ieri ("ce ne freghiamo delle prerogative del Quirinale"), che ho letto sul giornale ma non ho sentito (quindi do solo per buono che l'abbia detta), mi ha fatto venire in mente che probabilmente quella frase voleva dirla da chissà quanto, almeno la prima parte. Ce lo vedo, da adolescente e poi da adulto, davanti allo specchio a dire "me ne frego", "noi ce ne freghiamo", anzi ce lo vedo proprio a mettersi di profilo e scandire "ME-NE-FRE-GO!", o "NOI-CENNE-FRE-GHIA-MO!", magari con la mandibola un po' volitiva. Quindi in fondo lo capisco. Quello che non capisco, e che rovina tutto il tono, è quell'aggiunta timida, quel tirare indietro la gamba, e la mandibola, quell'avverbio che manda in pappa la festa: "Delle prerogative del Quirinale ce ne freghiamo… politicamente".

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...