Stoppacciosi

Una volta a Calderoli sfuggì una frase che per un attimo me lo fece sembrare tenero. Disse, a proposito di una delle sue iniziative (che lui stesso a volte definisce "porcate") e con un tono da vicino di casa che torna da un'operazione d'appendicite, che lui di suo sarebbe un timido, non avrebbe l'indole di quello che urla e che fa cose eclatanti. Nel caso specifico, la cosa eclatante aveva provocato un attacco della folla inferocita all'ambasciata italiana a Tripoli. Insomma, anche Calderoli tiene famiglia e bisogna pur guadagnarsela la pagnotta. In questa fattispecie di lavoratore va anche inquadrato il Borghezio, un uomo dal profilo wikipedia da teatro-canzone, che ha capito ormai da anni che se non si mette le corna vichinghe, se non dice le parolacce come i bambini che dicono "cacca" e tutti ridono, che se non dice "teroni" con una "r" almeno a tre tv al giorno, rischia di perdere il lavoro e di risultare stoppaccioso anche ai leader del suo partito. Adesso ci saranno le elezioni ed evidentemente si è stufato di stare in Europa dove lo intervistano poco e i suoi 15mila euro al mese cercherà di farseli dare dal parlamento di Roma ladrona, quindi se la prende con l'Abruzzo (senza chiedersi perchè Berlusconi e i suoi ministri verdi in Abruzzo non si facciano più vedere). La cosa curiosa non è quindi che questo signor nessuno dica quel che dice, ma che il Corriere della Sera lanci un sondaggio on line davvero entusiasmante, con una formulazione moderata come si conviene alla testata e a tinte pastello degli urli vichinghi di Borghezio: "Il leghista Borghezio sostiene che il Sud e l’Abruzzo sono un peso morto per il Paese e devono imparare a contare di più su se stessi. Sei d’accordo?". (In altro a destra).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...