Imbattimenti

Ognuno di noi sa che ci sono più cose belle e interessanti di quante ne possiamo cogliere. Ci diciamo che non ci basta il tempo né a volte ci aiutano le abitudini. "Guerra e pace" non l'ho mai letto, anche se so che sarebbe un'esperienza, e credo che morirò senza averlo letto (un peccato), e non ho neppure visto tutta la filmografia di Orson Welles, per non parlare di Antonioni, che mi darebbero invece sicure soddisfazioni (ce la farò). Alcune cose invece riusciamo a farle o vederle, e ci cambiano lo sguardo per sempre, come leggere Machiavelli o Dante, o come la  prima volta a New York, in cui si ha  la sensazione di essere tornati a casa, oppure ancora quando si prova il Jerez (muy seco, muy frio). Ma la maggior parte di questo giacimento di possibilità di bellezza rimane inesplorato, purtroppo, lo sfioriamo appena. Ogni tanto invece ci si imbatte in qualcosa, senza volere, che da quel momento si integra permanentemente con il resto. Per esempio questa canzone, che non avevo mai sentito prima che qualcuno ci si presentasse.

Annunci

One thought on “Imbattimenti

  1. in seguito a esortazioni varie, mi vedo costretto a precisare che tutti i must di orson welles li conosco bene e sono geniali, proprio per quello dovrei vedere anche le opere minori…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...