Non tutto fa ridere (riepilogo per i non milanesi)

La lunga campagna per le elezioni a Milano è così interessante che sembra addirittura che ci sia una struttura narrativa. Tutto è cominciato con le irregolarità e il condono per la casa del figlio della Moratti, una casa esplicitamente ispirata a quella di Batman, con tanto di botole. La Moratti, che pochi mesi prima aveva dichiarato di girare spesso travestita per la città con il figlio, durante la notte, per scoprire i pericoli della città, diventa allora "la mamma di Batman" e Milano una Gotham City al contrario, dove Batman e la mamma approfittano della loro posizione dominante.
Sul fronte opposto il candidato Pisapia non solo vince le primarie ma riesce a compattare un fronte ampio e soprattutto a coinvolgere palesemente i giovani e vasti settori della città dando l'impressione che la città roccaforte del centrodestra non sia più imbattibile.
La mamma di Batman gioca la carta di Gotham City e dà del ladro di auto a Pisapia, dichiarando che il suo avversario è stato condannato per furto negli anni '70. Al contrario, Pisapia è stato assolto per non aver commesso il fatto. I milanesi rimangono di stucco.
Sulla rete intanto si scopre che la leggerezza può avere un senso e che Mangoni "cantante confidenziale" in fondo è un cittadino, e in fondo siamo cittadini anche noi, e lo siamo di diritto. Intanto dalla piazza del Duomo si sfata un altro mito: Vecchioni conclude il concerto per Pisapia chiamando Napoli così, e con lui 50.000 milanesi.
Nel frattempo la battaglia, un po' epica e un po' surreale, si sposta sui social network. L'accusa di furto d'auto della Moratti a Pisapia tracima nel suo contrario. Nasce la pagina "è tutta colpa di Pisapia" dove la Moratti viene presa in giro nella forma dell'accusa a Pisapia: "Il buono, il brutto e il Pisapia", "è colpa di Pisapia se gli Oro Saiwa si sbriciolano subito", "Pisapia è il maggiordomo assassino", "Pisapia suona al citofono e scappa" e migliaia di altre colpe.
Nel frattempo Red Ronnie, giornalista musicale e consulente della Moratti, prende il gioco sul serio e spiega "l'effetto Pisapia". Dichiara che il concerto gratuito organizzato dallo stesso Red Ronnie il 21 maggio  per la città, e per conto del comune, verrà annullato per effetto della vittoria di Pisapia. Ma dimentica un particolare: il 21 il sindaco è ancora la Moratti. La pagina di facebook di Red Ronnie viene allegramente invasa da "effetti Pisapia".
Intanto la mamma di Batman non molla. Abolisce le multe e l'ecopass, addirittura si promette di trasferire ministeri a Milano.
Ma succede un fatto inaudito: Pisapia sventa il furto di un'automobile. Il ladro viene arrestato e ora lo scontro è tra supereroi, la mamma di Batman e PisapiaMan. Da parte sua Letizia Moratti, nel frattempo fischiata a un incontro con i disabili, capendo che anche i social network hanno una certa importanza, scopre Twitter a batosta già presa e comincia nel modo più inaspettato, è un po' mistico, da messaggio escatologico: "Vi ho sempre seguiti tutti. Solo non su Twitter".
Insomma la trama c'è. Ma non bisogna dimenticare che la posta in gioco è molto seria e c'è in ballo Milano e il paese. E a ricordarcelo c'è un video di oggi, girato per caso in corso Buenos Aires, in cui una giovane milanese contesta la Moratti e viene stupidamente bloccata dalla polizia, un video che non è per nulla divertente e per nulla surreale.

Annunci

3 thoughts on “Non tutto fa ridere (riepilogo per i non milanesi)

  1. Ho visto quel video ed è davvero disgustoso come la libertà di contestare o di esprimere una semplice opinione sia messa così a repentaglio.
    Se tutto ciò che è successo fino ad ora sembra una sceneggiatura a metà tra Frank Miller e Groucho Marx, quel video ci porta alla dura realtà.

    d.s.

  2.  lo stile è come il cielo di Lombardia di manzoniana memoria : così bello, quando è bello !  davvero ben scritto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...