Put the blame on mame

"Nulla nella vita va temuto, va solo compreso". La frase è attribuita a Marie Curie e come darle torto. Quello che sta succedendo in questi mesi è un rompicapo, ma ha delle vie d'uscita. E le dobbiamo imboccare noi, non si proporrano da sole.
Il futuro però un po' ci disorienta, in questo momento davvero non riusciamo a immaginarlo. Soprattutto non riusciamo a dislocarlo, come abbiamo fatto per un secolo, in un altro posto, lontano e pieno di opportunità. L'Europa è un'area unitaria in fondo, parlo dal punto di vista dell'immaginario e della nostra conoscenza reciproca, siamo a un'ora e mezzo di volo da ogni suo punto. Possiamo certo viaggiare per cercare condizioni migliori, ma l'Europa ha perso il suo fascino esotico. E' una fortuna, s'intende, questo restringimento geografico, perché è un arricchimento e un ampliamento delle nostre esperienze reali, ma forse è anche una piccola perdita di immaginario. E l'America, che non cresce come dovrebbe, che non ci promette un altro mondo, smetterà di darci ispirazione? Io mi auguro, e credo, di no. Dove altro metteremmo al riparo la nostra immaginazione e la nostra idea di un futuro possibile, lontano nello spazio ma a portata di mano?

About these ads

2 pensieri su “Put the blame on mame

  1. "Nulla nella vita va temuto, va solo compreso", attribuirla a Marie Curie e' un filo cinico, Brigu! Marie Curie, morta per non aver temuto quello voleva comprendere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...