Italia, pena comune

Napolitano è stato un grandissimo presidente, ma la sua rielezione è il segno di uno stallo del sistema politico e istituzionale senza precedenti. Viene rieletto come riserva – non politica – della repubblica. Ed è stato così per tutte le cariche: il presidente del senato è un importantissimo magistrato, la presidente della camera è una prestigiosa funzionaria dell’Onu, il presidente del consiglio proveniva dall’accademia e da incarichi UE in un governo tutto di tecnici. Di sicuro si tratta di una crisi morale della politica (quella del PD lo è) e del paese, ma soprattutto di una crisi istituzionale che rischia di essere travolgente. Siamo a Hindenburg o alla fine della quarta repubblica francese che porta al cambio istituzionale positivo? Siamo vicini al crollo definitivo o riusciamo nella grande riforma?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...