Sarebbe bello

Che bello sarebbe se nei telegiornali della sera parlassero di politica solo un giorno su tre. Come sarebbero tutti più liberi da quel rumore di fondo dei servizi con la spiedino delle dichiarazioni dei politici che hanno il poster della Camera sullo sfondo, che ti chiedi sempre “ma è la Camera o è un poster?”, oppure hanno il maglioncino senza cravatta nei giorni di festa, un po’ brunch, un po’ “mo’ vado a trovare la mamma”. Come sarebbero liberi loro, i politici, dalla necessità di inventare polemiche del giorno per potere apparire la sera, come sarebbero alleggeriti anche loro dal lavoro forzato di saturare ogni spazietto mediatico. Se ne parli un giorno su tre, così anche la polemica viene meglio, e l’effetto più smagliante. E gli altri due giorni si può parlare con la stessa sublime superficialità di altro. Magari di quanti bambini sono nati oggi in un paesello a caso, così possiamo avere un sussulto di speranza e fare gli auguri ai loro genitori. Oppure si può parlare di più di cosa succede nei paesi vicini all’Italia, che so, la Slovenia, che incredibilmente confina con l’Italia (e non ne sappiamo proprio nulla). O si può parlare di qualsiasi altra cosa, del marchese di Carabà, se oggi ha fatto qualcosa, dei pesci nel mare, del monte Ararat. Tutto sarebbe più sorprendente e più divertente. E quando non ci fossero proprio altri fatti del giorno in nessun posto del mondo si potrebbero leggere delle belle filastrocche, per esempio quelle di Gianni Rodari, che ci fanno sempre bene, secondo me, per esempio questa: “C’è una scuola grande come il mondo. / Ci insegnano maestri e professori, / avvocati, muratori, / televisori, giornali, / cartelli stradali, / il sole, i temporali, le stelle. / Ci sono lezioni facili / e lezioni difficili, / brutte, belle e così così…  /Si impara a parlare, a giocare, /a dormire, a svegliarsi, / a voler bene e perfino /ad arrabbiarsi. / Ci sono esami tutti i momenti, / ma non ci sono ripetenti: / nessuno puo’ fermarsi a dieci anni, / a quindici, a venti, / e riposare un pochino. / Di imparare non si finisce mai, / e quel che non si sa / è sempre più importante / di quel che si sa già. / Questa scuola è il mondo intero, / quanto è grosso: / apri gli occhi e anche tu sarai promosso!”

Annunci

2 thoughts on “Sarebbe bello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...