Guelfi (non solo Milano)

L’Italia è proverbialmente le terra dei Guelfi e dei Ghibellini, si sa. Il loro contrasto è diventato figura e sinonimo di ogni perenne litigiosità italica, di irriducibile spirito partigiano, di costitutiva disunità. Ma si tratta di un fenomeno storico e ideologico molto complesso. I termini appaiono nella prima metà del Duecento, quando tutto il complesso sistema politico della Penisola italiana è messo sotto inaudita pressione dal  cozzare violento dei poteri “universali”, il papato e l’impero. Essi designano le fazioni che si richiamano al papa o all’imperatore e poi sempre di più i network di interessi concorrenti, ma a volte anche parzialmente sovrapponibili, di fazioni, famiglie, città, aree, che non solo competono per il potere cittadino, ma costituiscono una filiera di alleanze a mutuo supporto in riferimento al papa e agli Angioini del regno di Napoli, cardine del guelfismo, o ai vicari imperiali e all’imperatore, nel caso dei ghibellini.

Qui di seguito il resto del mio articolo di oggi per il domenicale del Sole 24 Ore (mi scuso per la cattiva qualità dell’immagine).

guelfi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...