Giovanni, lo scettico di Salisbury

“Sulle questioni filosofiche aderisco all’opinione che si presenta come probabile. E non arrossisco nell’affermare di poter essere annoverato tra gli Accademici, io che, sulle cose che al saggio appaiono dubbiose, seguo le loro tracce”. A pronunciare la frase è Giovanni di Salisbury, uno dei più raffinati e affascinanti intellettuali e uomini d’azione del XII secolo.

Funzionario ecclesiastico, segretario di Teobaldo arcivescovo di Canterbury prima di Becket, ma anche intimo di papi, in particolare di Adriano V, l’unico inglese a succedere a Pietro, amico e collaboratore di Thomas Becket, al cui assassinio nella cattedrale di Canterbury assiste con sgomento, Giovanni di Salisbury concluderà la sua carriera come vescovo di quella Chartres che era un centro intellettuale, filosofico e scientifico, di primissimo piano europeo  –  e che ancora lo ricorda con una lastra di marmo a fianco della cattedrale.

Qui di seguito il resto del mio articolo di oggi per il domenicale del Sole 24 Ore:

giov_sal

Annunci

One thought on “Giovanni, lo scettico di Salisbury

  1. Buongiorno Gianluca,

    La contatto tramite commento perché vorrei farle conoscere Paperblog (http://it.paperblog.com ) che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I suoi articoli potrebbero senz’altro arricchire pregevolmente i nostri magazine e mi piacerebbe che lei entrasse a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averla incuriosita, la invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...