Fragilità del Buon governo

“Si è spesso pensato che l’Allegoria del buono e del cattivo governo di Ambrogio Lorenzetti – il notissimo affresco della Sala del consiglio del Palazzo pubblico di Siena – fosse la celebrazione della grandezza del Comune senese medievale. In questo senso la grandiosa opera del 1338 del Lorenzetti è stata molte volte presa a simbolo del trionfo di quelle libertà repubblicane che i Comuni italiani avevano sperimentato con una lunga prassi di governo. L’affresco è stato letto, e con grande profitto, come una sorta di summa politica comunale, di vero e proprio trattato politico, da comprendere anche in relazione ai testi scritti della tradizione politica medievale…”.

Qui di seguito la continuazione del mio articolo di oggi per il domenicale del Sole 24 Ore sul libro di Patrick Boucheron che propone una nuova lettura dell’affresco del Buon governo a Siena. La qualità dell’immagine non è ottimale (si clicca sopra per ingrandirla), ma c’è anche una versione on line:

articolo sole24h del 16 08 14

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...