Nembrot a Mossul

Ninive (l’attuale Mossul), una delle città più antiche del mondo, secondo le antiche leggende e le antiche cronache fu fondata dal biblico Nembrot (o Nimrod). Nembrot è passato nella tradizione tardoantica e medievale come un enorme gigante, un gigante violento e “uccisore di uomini”. Fu lui a fondare Ninive e soprattutto il primo impero della storia e per farlo distrusse ogni cosa e asservì come un tiranno tutte le popolazioni che trovò sul suo cammino. Morì confuso, a causa degli effetti della torre di Babele, e Dante gli fa esclamare all’inferno una frase rabbiosa e incomprensibile, ma per alcuni cronisti medievali fu proprio lui a costruire la prima civiltà della storia. Ne parlo un po’ in un mio libretto che sta per uscire (l’11 Marzo), soprattutto per capire che cosa volesse dire questo legame tra violenza e città, tra tirannia e impero. Ma proprio in questi giorni gli uccisori dell’Isis stanno distruggendo a martellate le statue e i tesori di Ninive- con quella violenza cieca che è uno degli aspetti più permanenti della storia umana – dimostrando che Nembrot è ancora vivo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...