Questo è un lavoro per…

Riposto di seguito (con tanto di colonna sonora sotto) un mio vecchissimo post che descrive come un po’ ci sentiamo, noi poveri emigranti all’estero, i primi giorni che torniamo in Italia:

Quando sono in Italia per i primi 3-4 giorni mi convinco di avere i superpoteri.
Capisco ogni cosa senza fare attenzione, intercetto i discorsi della gente che parla in strada anche se non voglio, intuisco la provenienza geografica di qualcuno dall’accento, capisco anche quello che non viene detto ma solo lontanamente alluso, so se uno è un pirla al primo sguardo, so se una che mi guarda mi guarda perché pensa che sia un figo o un coglione, so da chi sono pagati i giornalisti ospiti dei dibattiti televisivi, so se devo dire buongiorno all’autista dell’autobus o fregarmene, se sento una vecchia canzone alla radio so precisamente quanto è vecchia, chi la cantava e forse mi ricorda pure qualcosa. Su come evitare la criptonite mi sto invece ancora organizzando.

2 thoughts on “Questo è un lavoro per…

  1. Pingback: Buone feste agli italiani all’estero | IT Times

  2. Pingback: Buone feste agli italiani all’estero | GianlucaBriguglia I'm no Jack Kennedy

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...